CRISI D’IMPRESA

Un nuovo strumento di analisi per le imprese che vogliono monitorare l’andamento aziendale e mettere in atto tempestivamente le azioni per prevenire lo stato di crisi.

Il codice delle crisi ha introdotto un nuovo sistema di procedure di allerta e di composizione assistita della crisi allo scopo di intervenire tempestivamente per salvaguardare la continuità aziendale e prevenire lo stato di insolvenza.

Il sistema di allerta si struttura in procedure di controllo interno che attraverso la valutazione di fattori qualitativi e quantitativi consentono di effettuare una diagnosi preventiva dell’impresa e delle sue performance.

Con il modulo di PROFIS per l’azienda per l’analisi crisi d’impresa, le imprese hanno a disposizione una serie di strumenti che tramite il monitoraggio dei dati previsionali e consuntivi, dei flussi finanziari e degli indicatori permettono la prevenzione e la rilevazione tempestiva degli squilibri economico-finanziari.

Analisi qualitativa per rilevare i c.d. fondati indizi della crisi, ritenuti sintomatici di uno stato di crisi e determinare se la situazione di crisi può essere gestita internamente all’impresa o comporta l’obbligo di segnalazione agli organi competenti.

Prospetti consuntivi riclassificati per elaborare il bilancio di verifica su uno schema di bilancio gestionale fornito da Sistemi. È possibile effettuare spostamenti di valore tra le diverse voci, avendo traccia delle modifiche mediante note commentate. I consuntivi elaborati rappresentano la base di calcolo per l’elaborazione dei dati previsionali.

Prospetti previsionali con periodicità, mensili, trimestrali, semestrali o annuali, determinati sulla base di:

  • % di incremento/decremento determinata dal confronto tra due periodi consuntivi;
  • valori digitati che modificano la % di variazione calcolata.

Flussi finanziari previsionali, calcolati a partire dai dati previsionali secondo il metodo sintetico, prendendo in esame il flusso di cassa reddituale, da investimento e da finanziamento al fine di evidenziare eventuali situazioni di insorgenza della crisi o di insolvenza.

Posizione finanziaria netta, calcolata a partire dai dati previsionali. Il calcolo espone per ciascun bilancio previsionale la posizione finanziaria netta evidenziando i valori entro il periodo e oltre il periodo.

Indici e margini, calcolati sulla base dei dati consuntivi e previsionali sono previsti gli indicatori di allerta della crisi determinati dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti. I parametri presi in esame sono i seguenti:

  • patrimonio netto negativo per le perdite di esercizio;
  • DSCR (Debt service coverage ratio);
  • indice di adeguatezza patrimoniale;
  • indice di sostenibilità degli oneri finanziari;
  • indice di ritorno liquido dell’attivo;
  • indice di liquidità;
  • indice di indebitamento previdenziale e tributario.

Approfondisci con uno dei nostri

Richiesta informazioni
COmpila îl form e fai le tue domande. I nostri consulenti ti ricontatteranno in breve tempo
CAPTCHA immagine

Questo ci aiuta a prevenire lo spam, grazie.

Prendi un appuntamento
Sei interessato ad approfondire il servizio? Richiedi un appuntamento ai nostri consulenti. Compila il form e seleziona le tue disponibilità. Verrai ricontattato al più presto
CAPTCHA immagine

Questo ci aiuta a prevenire lo spam, grazie.